Lab. di Tammurriata

 

Laboratorio intensivo di ballo e viaggio antropologico-musicale intorno agli stili e ai riti del Ballo n’gopp’o tammurro (tammurriate campane)

Gli imperdibili  laboratori con la straordinaria Maria Piscopo e gli appassionanti percorsi tematici su forme, significati, aspetti rituali e simbolici del ballo sul tamburo (tammurriate campane).

Nella terra della Campania Felix trova posto una religiosità colorata, dove sacro e profano si fondono, generando un’espressione culturale e coreutica unica nel suo genere. La possiamo vedere e conoscere durante le feste tradizionali in onore delle tante “Madonne” presenti nei culti religiosi della Regione.

Nei nostri incontri – La danza dell’accoglienza:
la TAMMURRIATA dell’ AGRO-NOCERINO SARNESE
Partiremo dalle pendici del Vesuvio per assaporare e conoscere le magiche movenze del ballo di Cibele: la tammurriata dell’agro-nocerino sarnese, la danza che da secoli accompagna le feste tradizionali campane in onore della Magna Mater. Un’esplosione di emozioni, in cui tutti gli uomini sono uguali, e hanno un solo padre, il cielo e una sola madre, la terra.

Richiami guerreschi: LA TAMMURRIATA DELL’AVVOCATA
un laboratorio sulla tammurriata maioranese o avvocata, in onore, appunto, della Madonna Avvocata.
Nel corso del laboratorio studieremo le caratteristiche di questa danza di lotta e d’amore, l’unica che viene suonata a più tammorre contemporaneamente.
L’incedere furioso dei tamburi sembra un vero e proprio richiamo guerresco ed è certamente connesso a tale ritmo, il significato di lotta proprio di questa danza.

Il laboratorio è accompagnato esclusivamente da musica dal vivo
Le proposte di movimento ritmo-musica e danza mirano alla bellezza del movimento organico e non meccanico, facilitate dalle caratteristiche stesse della danza tradizionale, sia in relazione a sé che al gruppo. Durante il laboratorio inoltre un esauriente percorso antropologico-culturale.